Monsignor Paglia a Tivoli per parlare della 'terza guerra mondiale a pezzi' denunciata da Francesco
Top

Monsignor Paglia a Tivoli per parlare della 'terza guerra mondiale a pezzi' denunciata da Francesco

Adesso mercoledì 6 marzo, alle ore 17,30, presso le Scuderie Estensi, di Tivoli si terrà l'evento “Scommettiamo sulla Pace, in attesa del Giubileo”, che vedrà la presenza di monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita

Monsignor Paglia a Tivoli per parlare della 'terza guerra mondiale a pezzi' denunciata da Francesco
Preroll

redazione Modifica articolo

5 Marzo 2024 - 15.34 Tivoli


ATF

Il ciclo di conferenze “Tivoli città della pace e del dialogo” continua con grandi risultati. Dopo aver parlato delle trame neo-fasciste durante la strategia della tensione c’è stato l’incontro con l’ambasciatrice di Palestina ma solo nell’ottica di ragionare sulla pace in Terra Santa.

Successivamente è venuto Patrick Zaki a parlare di diritti civili, poi con la polizia di Stato una iniziativa su femminicidio e violenza di genere e infine la giornalista e scrittrice Giuliana Sgrena in un incontro sui diritti delle donne là dove prevale il fondamentalismo.

Adesso mercoledì 6 marzo, alle ore 17,30, presso le Scuderie Estensi, di Tivoli si terrà l’evento “Scommettiamo sulla Pace, in attesa del Giubileo”, che vedrà la presenza di monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita e consigliere spirituale della Comunità di Sant’Egidio. Ad introdurre Gianni Cipriani, direttore e fondatore di Globalist e promotore del ciclo di iniziative e conferenze “Tivoli città della pace e del dialogo”. 

Presenti anche il Sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti e Maria Antonietta Coccanari, Associazione Medici Cattolici.

Leggi anche:  L'ospedale di Tivoli invaso dalla fuliggine: su reparti e personale gli avanzi dell'aerazione

Nel corso dell’evento saranno disponibili copie del libro del libro di mons. Vincenzo Paglia “Sperare dentro un mondo a pezzi. Conversazioni con Domenico Quirico”. Nel libro, Vincenzo Paglia e Domenico Quirico (giornalista) – che hanno visto da vicino alcune delle drammatiche conseguenze delle guerre, dei conflitti, delle ingiustizie, ma anche la forza dell’incontro come via per la pace – conversano insieme. Consapevoli che è importante capire e riannodare i fili della speranza: ripartono dagli ultimi – i poveri, i migranti, gli anziani – per sognare una convivenza pacifica tra i popoli.

“Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo incontro – ha detto Gianni Cipriani, fondatore di Globalist – a cominciare da monsignor Paglia e dal caro amico Filippo Anastasi, uno dei pù autorevoli direttori della Rai che svolse un ruolo fondamentale nel Giubileo del 2000. Grazie anche a Maria Antonietta Coccanari per il suo impegno per l’organizzazione dell’evento e il sindaco Proietti che ha consesso il patrocinio del comune di Tivoli. Questo incontro rappresenta l’ennesima testimonianza del fatto che sui grandi temi si possono riunire persone che hanno sensibilità diverse ma che di fronte alle grandi sfide sono non esitano a ritrovarsi”.

Native

Articoli correlati