È uscito l'ultimo brano di David Gilmour, prodotto con sua figlia Romany
Top

È uscito l'ultimo brano di David Gilmour, prodotto con sua figlia Romany

Between Two Points è appena uscito in digitale e apre la strada al primo album di Gilmour e al suo prossimo tour mondiale.

È uscito l'ultimo brano di David Gilmour, prodotto con sua figlia Romany
Preroll

redazione Modifica articolo

18 Giugno 2024 - 01.33 Culture


ATF

Between Two Points, il nuovo brano di David Gilmour prodotto con la figlia Romany all’arpa e alla voce, è appena uscito in digitale ed è un primo assaggio del nuovo album. Luck and Strange uscirà il 6 settembre per Sony Music. Il periodo per l’ex chitarrista dei Pink Floyd sarà ricco di impegni, dato che il 27 settembre inizierà il suo tour mondiale. La prima tappa sarà al Circo Massimo di Roma con 6 date.

Per i meno avvezzi, Between Two Points non è una canzone originale, bensì una canzone poco nota al pubblico dei The Montgolfier Brothers uscita nel 1999. 

“Avevo quella canzone nella mia playlist dalla sua uscita. Recentemente l’ho menzionata a una o due persone: pensavo che fosse stata un successo, ma nessuno la conosceva. Ho chiesto a Romany di provarci”, racconta Gilmour.

I primi esperimenti canori con la figlia risalgono al 2020 e 2021, periodo dei lockdown: durante le dirette streaming Von Trapped series che Gilmour faceva con la sua famiglia, sua figlia si era cimentata nel canto e nel suono dell’arpa. David si è reso subito conto della melodia che sprigionava l’incontro tra le loro due voci, cosa molto rara.

Sempre a quel periodo risale la loro collaborazione per la canzone Yes, I have ghosts, presente nelle versioni Blu-ray e CD di Lucky and Strange. “Ho realizzato che Romany ha esattamente il tipo di vulnerabilità e giovinezza giusta per la canzone. – ha affermato Gilmour – In realtà, era a metà di un saggio e doveva prendere un treno quando glielo abbiamo chiesto: ‘Ok, la canto una volta sola, accendi il microfono’ e quello è il 90 percento del risultato finale della voce”.

Oltre al duo familiare, al disco hanno collaborato: Guy Pratt e Tom Herbert al basso; DiStanislao, Steve Gadd e Adam Betts alla batteria; Rob Gentry e Roger Eno alle tastiere. Gli arrangiamenti di archi e coro sono stati affidati a Will Gardner. La title track vede la partecipazione del compianto Richard Wright (tastierista dei Pink Floyd) e risale al 2007, durante una jam session nel fienile della casa di Gilmour. 

Luck and Strange sarà composto da 9 tracce (8 inediti più la rielaborazione di “Between Two Points”). È stato registrato nell’arco in cinque mesi tra Brighton e Londra ed è il primo album di Gilmour dopo 9 anni, prodotto da David Gilmour e Charlie Andrew, noto per il suo lavoro con Alt-J e Marika Hackman. David Gilmour torna dal vivo in Italia dopo otto anni: gli spettacoli si svolgeranno al Circo Massimo di Roma il 27, 28 e 29 settembre e l’1, 2 e 3 ottobre e saranno anteprima mondiale e unici spettacoli nell’Europa continentale.

Native

Articoli correlati