Renew Europe chiede una indagine urgente sulla rete di influenza russa all'europarlamento
Top

Renew Europe chiede una indagine urgente sulla rete di influenza russa all'europarlamento

La presidente di Renew Europe, Valérie Hayer, ha scritto al presidente del Parlamento europeo chiedendo un'indagine urgente sulle notizie secondo cui una rete di influenza russa avrebbe pagato attuali o ex membri del Parlamento europeo.

Renew Europe chiede una indagine urgente sulla rete di influenza russa all'europarlamento
Valérie Hayer
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Marzo 2024 - 14.59


ATF

La presidente di Renew Europe, Valérie Hayer, ha scritto al presidente del Parlamento europeo chiedendo un’indagine urgente sulle notizie secondo cui una rete di influenza russa avrebbe pagato attuali o ex membri del Parlamento europeo.

“Scrivo per esprimere la profonda preoccupazione del gruppo Renew Europe per le notizie, confermate dai servizi di sicurezza polacchi, cechi e belgi e dai primi ministri del Belgio e della Repubblica ceca, secondo cui i deputati di questo Parlamento e i candidati alle prossime elezioni europee sarebbero stati pagati dal governo russo o dai suoi delegati per diffondere propaganda nel Parlamento europeo e oltre”, ha scritto Hayer nella lettera datata oggi.

“Si tratta di un chiaro attacco al nostro stile di vita europeo, al nostro parlamento e al suo mandato democratico da parte di una potenza straniera”, ha sottolineato.

Hayer ha aggiunto:

 Vi esortiamo ad avviare un’indagine immediata e trasparente, in collaborazione con le autorità nazionali, per scoprire la portata dell’operazione di influenza all’interno di questa casa e le accuse di potenziale corruzione.

 Se gli eurodeputati in carica o i candidati alle prossime elezioni europee hanno preso denaro o sono stati corrotti dal governo russo o dai suoi delegati, devono essere denunciati.

Il leader di Renew Europe ha anche affermato che il gruppo ha avanzato una richiesta per un dibattito urgente sull’argomento.

Leggi anche:  Mosca dà la caccia a Mikhail Zygar il giornalista russo che ha osato intervistare Zelensky

E ha chiesto un’azione nei confronti di Voice of Europe, l’entità sanzionata dalla Repubblica ceca.

 Vi esortiamo a prendere le misure necessarie per rimuovere qualsiasi accesso di Voice of Europe alle sedi del Parlamento europeo e proteggere l’integrità democratica di questa casa. Le sanzioni europee dovrebbero accompagnare quelle adottate dal governo ceco.
Native

Articoli correlati