Musk pronto ad aprire X al porno per competere con OnlyFans
Top

Musk pronto ad aprire X al porno per competere con OnlyFans

La nuova mossa del social X di Elon Musk è quella di competere maggiormente con applicazioni che postano materiale sensibile, come OnlyFans

Musk pronto ad aprire X al porno per competere con OnlyFans
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Aprile 2024 - 11.39


ATF

Porno social? Pare si dì.  Prosegue l’obiettivo di Elon Musk di rendere la sua app, X, una piattaforma per tutto. La nuova mossa del social è quella di competere maggiormente con applicazioni che postano materiale sensibile, come OnlyFans. Lo sviluppatore Daniel Buchuk aveva scoperto nel codice di X la possibilità di creare «community», ossia gruppi, con l’etichetta «contenuti per adulti».

A seguito della notizia, ripresa in prima battuta dal sito Techcrunch, X ha confermato che gli amministratori delle community possono ora impostare un tag specifico che filtra i propri gruppi per Nsfw, un acronimo che sta per «not safe for work», utilizzato di norma per descrivere materiale sessualmente esplicito o potenzialmente offensivo. Secondo documenti ottenuti da Reuters nel 2022, circa il 13% di tutti i post dell’allora Twitter conteneva foto e video di nudo e altri tipi di media di carattere pornografico.

Come ricorda Techcrunch, Twitter-X ha sempre mantenuto una politica aperta per la pubblicazione di materiale altrove vietato. Sul social era già possibile individuare annunci di servizi a pagamento simili a quelli di OnlyFans, dove è richiesto agli iscritti di abbonarsi al profilo di una persona per visualizzare post riservati. Twitter ha lanciato le community nel 2021 in via sperimentale, allargandone poi l’accesso in tutti i paesi nel 2022.

Leggi anche:  Musk entra nell'inchiesta sulle 'milizie digitali' di Bolsonaro che diffondevano fake news

Pensato come uno spazio in cui racchiudere interessi specifici, chiunque può entrare in un gruppo ricercandolo per parole chiave e hashtag nella sezione dedicata mentre la creazione di una community è prerogativa dei soli utenti con un piano a pagamento, X Premium o X Premium Plus.

Secondo Buchuk, prossimamente X introdurrà alcune limitazioni per le community «per adulti», ad esempio il diniego di partecipazione per i minorenni. 

Native

Articoli correlati