I (sedicenti) forconi se la prendono con Crozza
Top

I (sedicenti) forconi se la prendono con Crozza

In uno dei tanti siti pro-forconi accuse al cantante di Elio e le Storie tese e a Crozza per aver deriso il movimento: non può essere un caso, c'è un disegno.

I (sedicenti) forconi se la prendono con Crozza
Preroll

Desk2 Modifica articolo

13 Dicembre 2013 - 16.52


ATF
Questo è uno degli articoli che girano sul web da un blog di sedicenti animatori dei forconi. Volano accuse a Elio delle Storie tese e a Maurizio Crozza, “rei” di aver deriso il movimento che sta paralizzando l’Italia da cinque giorni.

Ecco il testo integrale:

Elio scherza con il fuoco: in prima serata, seduto al banco della giuria di X Factor, si presenta vestito come Danilo Calvani, leader del Comitato 9 dicembre e principale animatore delle proteste dei Forconi. Il cantante degli Elio e le Storie Tese, noto per i costumi eccentrici e lo spirito irriverente, buca con lo schermo con un parrucchino carrè che ricorda il look del capo-Forcone e un abito gessato (con spilletta tricolore). Sul web la foto gira molto, vediamo come la prende la gente che presidia strade e piazze…

Un paio di giorni fa era invece toccato a Crozza su Rai3 fare la stessa scena: ridicolizzare i Forconi. Non può essere un caso, c’è un disegno.

Il Sistema sta arruolando tutti i comici d’alto bordo per cercare di ‘ridicolizzare’ la protesta. È una vecchia tattica leninista, quella di delegittimare l’opposizione attraverso l’uso spregiudicato di intellettuali organici. Anche se, in questo caso, parliamo di comici.

La satira dovrebbe colpire il Potere, dovrebbe prendere di mira chi comanda, non chi protesta contro il Potere. È nel suo Dna attaccare i potenti, quando avviene il contrario, non è satira, è una marchetta del comico di turno al regime in cari

Leggi anche:  Giacomo Matteotti, il martire della libertà assassinato dal fascismo
Native

Articoli correlati