Ragazzi uccisi per il clima da 'giustizieri', il dolore dei sindaci di Portici e Ercolano: "Sconvolti"
Top

Ragazzi uccisi per il clima da 'giustizieri', il dolore dei sindaci di Portici e Ercolano: "Sconvolti"

I due giovani scambiati per ladri e presi a pistolettate sono stati assassinati ad Ercolano ma risiedevano a Portici

Duplice omicidio a Ercolano
Duplice omicidio a Ercolano
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Ottobre 2021 - 15.25


ATF

Una tragedia terribile, frutto del clima da ‘giustizieri’ irresponsabilmente alimentato da quelli che dicono che la difesa è sempre legittima.

“La nostra città è sconvolta da quanto accaduto la scorsa notte a San Vito. Una tragedia che ha colpito profondamente la nostra comunità. Questo è il momento del silenzio”. Così il sindaco di Ercolano (Napoli) Ciro Buonajuto in merito all’uccisione di due giovani di 26 e 27 anni in via Marsiglia. “Al momento gli inquirenti stanno accertando l’esatta dinamica dell’accaduto. Il mio pensiero come sindaco e come padre è per le famiglie colpite da questa immane tragedia”, ha concluso il primo cittadino.

Sconvolto anche il sindaco di Portici

“E un dolore enorme che colpisce la nostra comunità, la morte di due ragazzi usciti di casa per una serata di divertimento che si è conclusa in modo tragico”. Lo scrive su Facebook Vincenzo Cuomo, sindaco di Portici (Napoli), città dove abitavano i due giovani uccisi la scorsa notte nel comune confinante di Ercolano, scambiati per ladri d’auto.

Leggi anche:  Uccide la moglie malata di Alzheimer, poi si consegna alla polizia: l'80enne era in evidente stato di shock

“Da padre, oltre che da sindaco, esprimo il mio sgomento, il mio dolore e quello della nostra intera comunità per la morte di Giuseppe e Tullio, due figli della nostra città”, aggiunge Cuomo.

Native

Articoli correlati