Neonata morta a Siculiana, a settembre era già stata ricoverata per un'infezione: aperta un'inchiesta
Top

Neonata morta a Siculiana, a settembre era già stata ricoverata per un'infezione: aperta un'inchiesta

Morta una neonata in provincia di Agrigento. La bambina, secondogenita di una giovane coppia di tunisini, dormiva al primo piano dell'abitazione. Mamma e papà erano invece al pianterreno.

Neonata morta a Siculiana, a settembre era già stata ricoverata per un'infezione: aperta un'inchiesta
Neonato
Preroll

globalist Modifica articolo

13 Novembre 2023 - 09.45


ATF

A Siculiana, provincia di Agrigento, una neonata di due mesi è morta ieri pomeriggio. Lo scorso settembre era stata trasportata in codice rosso per cianosi al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio ed era stata dimessa dopo 4 giorni con diagnosi di «infezione neonatale».

La bambina, secondogenita di una giovane coppia di tunisini, dormiva al primo piano dell’abitazione. Mamma e papà erano invece al pianterreno. Non è chiaro se e per quanto tempo la piccola non sia stata controllata. Pare – secondo quanto è stato riferito ai medici soccorritori e ai militari dell’Arma – che un’oretta prima stesse bene. Poi, la tragedia.

All’esame autoptico, disposto della Procura, spetterà il compito di stabilire cosa abbia ucciso la neonata, se davvero un rigurgito o se invece la piccina aveva qualche problema di salute. Verosimilmente, anche per dar loro la possibilità di partecipare all’irripetibile esame autoptico, quindi a loro garanzia, la Procura iscriverà nel registro degli indagati i genitori della neonata che sono stati già ascoltati ieri sera dagli investigatori e che non è escluso vengano risentiti nelle prossime ore.

Leggi anche:  Agrigento: arrestato il comandante della Polizia Locale e capo di Gabinetto del sindaco di centrodestra
Native

Articoli correlati