Meloni, comizietto livoroso e revanscista dove palazzo Chigi è diventato Colle Oppio
Top

Meloni, comizietto livoroso e revanscista dove palazzo Chigi è diventato Colle Oppio

uando sei Giorgia Meloni, ex missina cresciuta nel fascistume almirantiamo, non puoi essere una presidente del Consiglio che guarda al bene comune ma solo una revanscista che guarda alla propria tribù politica.

Meloni, comizietto livoroso e revanscista dove palazzo Chigi è diventato Colle Oppio
Giorgia Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Gennaio 2024 - 14.26


ATF

Non basta una pettinata, non basta una sede istituzionale tirata a lucido. Quando sei Giorgia Meloni, ex missina cresciuta nel fascistume almirantiamo, non puoi essere una presidente del Consiglio che guarda al bene comune ma solo una revanscista che guarda alla propria tribù politica. Ed è andata in questo modo.

Così la conferenza stampa di fine anno, salvo qualche passaggio vagamente decente che non cambia il giudizio, si è ben presto trasformato in un comizietto sovranista gravido di livore modello Colle Oppio, e non palazzo Chigi, nel quale ogni schifezza del governo degli improbabili veniva spiegata accusando la sinistra.

La Rai fa schifo? E allora la sinistra? Fate gli interessi delle lobby? E allora la sinistra? C’è una questione morale? E allora la sinistra?

Giorgia Meloni non ha parlato agli italiani e nemmeno a coloro che l’hanno votata illudendosi di aver trovato la soluzione come era accaduto con Berlusconi e con Belle Grillo.

Giorgia Meloni ha parlato alla sua curva. La differenza, appunto, tra palazzo Chigi e Colle Oppio.

Leggi anche:  Made in Italy, Giorgia Meloni contro la Ue: "Lavoriamo per smontare l'approccio ambientalista contro l'uomo"
Native

Articoli correlati