Premierato, Bonaccini (Pd): "Il 2 giugno saremo in piazza, protesta legittima per mandare un messaggio al Paese"
Top

Premierato, Bonaccini (Pd): "Il 2 giugno saremo in piazza, protesta legittima per mandare un messaggio al Paese"

Bonaccini: «Il 2 giugno festeggeremo la festa nazionale al mattino e nel pomeriggio c'è una manifestazione assolutamente legittima proprio perché siamo in un grande Paese libero e democratico».

Premierato, Bonaccini (Pd): "Il 2 giugno saremo in piazza, protesta legittima per mandare un messaggio al Paese"
Stefano Bonaccini
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Maggio 2024 - 11.24


ATF

Il Pd sarà in piazza il 2 giugno per protestare contro la riforma del Premierato voluta dal governo Meloni, un appuntamento che Stefano Bonaccini ha rinnovato durante un’intervista a Rai Radio 1.

«Il 2 giugno festeggeremo la festa nazionale al mattino e nel pomeriggio c’è una manifestazione assolutamente legittima proprio perché siamo in un grande Paese libero e democratico».

«Lo si fa perché la proposta legittima della maggioranza e della premier riduce il ruolo del Parlamento, concentra il potere nelle mani della premier come in nessun altro Paese e non sono previsti a mio parere quei bilanciamenti costituzionali che sono previsti nei sistemi presidenziali o semi presidenziali. Credo che sia una manifestazione assolutamente legittima e necessaria per mandare un messaggio al Paese».

Bonaccini, infine, ha ricordato che mentre il Pd scende in piazza il 2 giugno sia per la festa della Repubblica sia per manifestare contro la riforma proposta dal Governo, «il 25 aprile, che è la festa di tutti gli italiani, una parte della desta non solo non scende in piazza, ma non riesce nemmeno a dirsi antifascista. Mi pare che ci sia un bella differenza». 

Leggi anche:  Laura Boldrini: "Social card? E' una presa in giro elettorale da 40 euro al mese, le persone sono povere non stupide"
Native

Articoli correlati