Australian Open, ecco dove e quando vedere in replica l'impresa di Jannik Sinner: "Ora la finale col sorriso"
Top

Australian Open, ecco dove e quando vedere in replica l'impresa di Jannik Sinner: "Ora la finale col sorriso"

Chi ha perso l’impresa di Jannik Sinner, che nella notte italiana ha battuto Nole Djokovic nella semifinale dell’Open di Australia, potrà rivederla in replica alle 13 su Eurosport 1, e poi anche alle 18.15 su Eurosport 2 e di nuovo su Eurosport 1 alle 21.

Australian Open, ecco dove e quando vedere in replica l'impresa di Jannik Sinner: "Ora la finale col sorriso"
Jannik Sinner
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Gennaio 2024 - 11.08


ATF

Chi ha perso l’impresa di Jannik Sinner, che nella notte italiana ha battuto Nole Djokovic nella semifinale dell’Open di Australia, potrà rivederla in replica alle 13 su Eurosport 1, e poi anche alle 18.15 su Eurosport 2 e di nuovo su Eurosport 1 alle 21.30.

«È stata una partita durissima, ho iniziato molto bene e per due set lui ha fatto degli errori, dando la sensazione di non stare bene. Io ho cercato di spingere, ho fallito di dritto un match point ma sono ripartito poi alla grande. Il risultato mi rende felice». 

«L’atmosfera è stata stupenda. Non vedevo l’ora di giocare questa partita, avevo perso con lui in semifinale a Wimbledon ed ho imparato da match così, fa tutto parte del processo di crescita. Abbiamo un tennis simile e non svelo le mie tattiche, ho la sensazione che qualche altra partita contro di lui, ancora, la giocherò…». 

«Ho avuto la possibilità di giocare con lui in allenamento, mi suggerì di essere il più imprevedibile possibile. Il servizio è migliorato tantissimo ma ho la sensazione di poter crescere ancora moltissimo, per questo ho una grande squadra con me». 

Leggi anche:  Jannik Sinner trionfa sull'erba di Halle: il numero 1 del mondo batte Hurkacz con un doppio tie break

«Ho cercato di prepararmi al meglio per questo torneo, la fiducia dalla fine dello scorso anno è altissima e mi ha dato la sicurezza di giocare con i migliori al mondo. Scenderò in campo con il sorriso – conclude – e vedremo come andrà a finire».  

«Avevo perso con Nole a Wimbledon, ho imparato da quella partita. Fa parte del mio processo di crescita. Giochiamo in modo simile, la risposta è il nostro punto forte. Cercavo di far partire lo scambio, non dico le tattiche perché ho la sensazione che faremo qualche altra partita contro. Mi ero allenato con Djokovic quando avevo 17 anni, cercavo di imparare dai migliori. Mi aveva consigliato di essere imprevedibile, di migliorare il servizio ma ho la sensazione di poter migliorare ancora. Volevo essere preparato, dallo scorso anno la fiducia è altissima ed ero sicuro di poter giocare contro i migliori del mondo».

Domenica la finale: «Scenderò in campo con il sorriso e darò il massimo nella mia prima finale Slam. Zverev o Medvedev? La guarderò, mi piace guardare il tennis e la guarderò tranquillo. Sono 2 giocatori incredibili, sarà interessante. Vediamo chi affronterò domenica. La mia famiglia è a casa e starà a casa: saluto tutti i tifosi italiani, buongiorno! Abbiamo anche la finale di doppio ed è bello essere ancora in corsa». 

Native

Articoli correlati