I franco-fascisti di Vox perdono pezzi: Juan Luis Steegmann rinuncia al seggio in parlamento
Top

I franco-fascisti di Vox perdono pezzi: Juan Luis Steegmann rinuncia al seggio in parlamento

Si tratta di Juan Luis Steegmann, noto nella scorsa legislatura per aver difeso i vaccini anti-Covid-19 ed essere stato per questo attaccato da una parte dell'elettorato no-vax.

I franco-fascisti di Vox perdono pezzi:  Juan Luis Steegmann rinuncia al seggio in parlamento
L'esponente di Vox Vox Juan Luis Steegmann Olmedillas.
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Agosto 2023 - 18.57


ATF

Dopo il passo indietro di uno dei fondatori di Vox, Ivan Espinosa de los Monteros, un’altra defezione ha scosso il partito di Santiago Abascal. Si tratta di Juan Luis Steegmann, noto nella scorsa legislatura per aver difeso i vaccini anti-Covid-19 ed essere stato per questo attaccato da una parte dell’elettorato no-vax.

Steegmann, che sarebbe dovuto entrare al Congresso dei deputati occupando il seggio lasciato da Espinosa de los Monteros, ha rinunciato anche lui all’incarico, come riferisce la stampa spagnola. Il politico, medico di professione, si è anche dimesso da membro del Comitato esecutivo nazionale. El País riporta che Steegmann, così come Espinosa de los Monteros, è stato molto critico nei confronti della gestione del gruppo da parte di Jorge Buxadé, vicepresidente dell’Azione politica.

La crisi nel partito si sta aggravando ulteriormente. I media spagnoli spiegano che i malumori sono stati provocati dall’ascesa dell’ala più conservatrice e ultracattolica, di cui fa parte appunto Buxadé, nonché il segretario generale Ignacio Garriga. Questo è a scapito dell’ala più liberale in campo economico che faceva capo a Espinosa de los Monteros.

Leggi anche:  Spagna: Vox rompe l'alleanza con il Pp e esce dal governo di 5 regioni
Native

Articoli correlati