Gaza, Schlein a Meloni: "Si attivi per porre fine ai massacri dei civili, dall'Italia nessuna iniziativa"
Top

Gaza, Schlein a Meloni: "Si attivi per porre fine ai massacri dei civili, dall'Italia nessuna iniziativa"

Lo dice la segretaria del Pd, Elly Schlein, in un'intervista al Corriere della Sera commentando la guerra di Gaza

Gaza, Schlein a Meloni: "Si attivi per porre fine ai massacri dei civili, dall'Italia nessuna iniziativa"
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Febbraio 2024 - 15.42


ATF

Basta con il massacro e basta con grande parte dell’Europa (tra questi l’Italia) che si gira dall’altra parte.

«La situazione» in Medio Oriente «è più che drammatica: bisogna fermare Netanyahu e l’attacco a Rafah per evitare un’ulteriore ecatombe oltre alla strage di civili che è già in corso da troppe settimane a Gaza. Serve un cessate il fuoco immediato, lo chiediamo da mesi. Chiamerò Giorgia Meloni perché è necessario che il governo si attivi. Non abbiamo visto fin qui un’iniziativa diplomatica e politica all’altezza della tradizione italiana e occorre che l’Italia invece faccia la sua parte per porre fine a questo massacro di civili e per riprendere un dialogo sulla soluzione politica dei due popoli due stati. La situazione è drammatica. La storia della piccola Hind Rajab è tremenda. È un orrore inimmaginabile di cui la storia ci chiede conto, ma già oggi, non domani».

Lo dice la segretaria del Pd, Elly Schlein, in un’intervista al Corriere della Sera. Quindi a ore sentirà la premier? «Sì: quello che sta accadendo non è accettabile. È una violazione costante del diritto internazionale e del diritto umanitario a cui non possiamo assistere in silenzio. Chiamerò Meloni per sollecitarla: se il governo mette in campo un’iniziativa per la pace in Medio Oriente, noi ci siamo. Io ricordo sempre, e lo faccio anche stavolta, che la popolazione di Gaza è composta per quasi la metà da minori senza colpe. E quella che è in corso è un’inaccettabile punizione collettiva».

Leggi anche:  Elly Schlein alla direzione del Pd: "Costruiamo l'alternativa alla destra e facciamo cadere prima il governo Meloni"

Quanto alla protesta dei trattori, la leader dem osserva: «Il governo per un anno e mezzo ha perso tempo senza affrontare la vera questione che mette in ginocchio le imprese agricole che è quella del giusto prezzo. Gli agricoltori oggi sono costretti a vendere a prezzi che sono più bassi dei costi di produzione. Su questo il governo Meloni non è mai intervenuto. Invece, ha aumentato le tasse agli agricoltori già in difficoltà, togliendo l’esenzione Irpef introdotta dal Pd, e il supporto ai giovani agricoltori. Perciò è imbarazzante questo tentativo del governo di puntare il dito solo verso l’Europa e di negare le proprie responsabilità». 

Schlein poi parla di premierato, che definisce «una riforma pericolosa». «La premier prende in giro gli italiani dicendo `decidete voi´, ma in realtà dietro c’è un colossale `decido io per voi´ che potrete al massimo acclamare un capo ogni cinque anni recandovi alle urne». È una «riforma che indebolisce sia il Parlamento che il presidente della Repubblica ma è una riforma della legge elettorale che possa restituire ai cittadini il diritto di scegliersi i propri rappresentanti.

Leggi anche:  Elly Schlein sul caso Regeni: "Vogliamo tutta la verità, non ci accontentiamo di una mezza verità"

Però Meloni, che guida un partito personale, si tiene molto ben strette le liste elettorali bloccate». Infine, quanto a M5s, per la segretaria Pd serve «uno sforzo di mediare sulle nostre differenze ma soprattutto di insistere sulle tante battaglie che condividiamo e noi continueremo ad avere questo atteggiamento ostinatamente unitario perché ce lo chiede la nostra gente che è stufa marcia dei piccoli litigi di condominio»

Native

Articoli correlati