La Casa Bianca ammette che l'offensiva russa è in parte causata dal ritardo di sei mesi nel fornire le armi
Top

La Casa Bianca ammette che l'offensiva russa è in parte causata dal ritardo di sei mesi nel fornire le armi

Lo ha detto il consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, sottolineando che questo ritardo «ha messo l'Ucraina in una situazione critica».

La Casa Bianca ammette che l'offensiva russa è in parte causata dal ritardo di sei mesi nel fornire le armi
Preroll

globalist Modifica articolo

13 Maggio 2024 - 23.29


ATF

La capacità offensiva dimostrata dalla Russia negli ultimi tempi in Ucraina «è in parte a causa del ritardo di sei mesi che abbiamo avuto prima di poter dare all’Ucraina gli aiuti militari Usa». Lo ha detto il consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, sottolineando che questo ritardo «ha messo l’Ucraina in una situazione critica».

Sullivan ha sottolineato che, di fronte alla Russia che «continua a spingere con la brutalità e l’intensità della sua campagna che prende di mira obiettivi e infrastrutture civili», c’è «la necessità nostra di alleati di dare più difese aeree».

«Abbiamo iniziato a spostare difese aeree, insieme agli alleati, intendiamo muoverne altre, per mettere l’Ucraina in una posizione in cui si possa difendere meglio dai considerevoli attacchi russi», ha concluso.

Leggi anche:  La Russia annuncia l'inizio delle esercitazioni con armi nucleari tattiche: vicino all'Ucraina
Native

Articoli correlati