Gaza: il molo galleggiante costruito per portare aiuti non è alternativo all'apertura di tutti i valichi
Top

Gaza: il molo galleggiante costruito per portare aiuti non è alternativo all'apertura di tutti i valichi

Hamas ha rilasciato una dichiarazione affermando che il molo costruito dagli Stati Uniti al largo della Striscia di Gaza non è un'alternativa all'apertura di tutti i valichi di terra sotto la supervisione palestinese

Gaza: il molo galleggiante costruito per portare aiuti non è alternativo all'apertura di tutti i valichi
Il molto galleggiante a Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Maggio 2024 - 11.16


ATF

Hamas ha rilasciato una dichiarazione affermando che il molo costruito dagli Stati Uniti al largo della Striscia di Gaza non è un’alternativa all’apertura di tutti i valichi di terra sotto la supervisione palestinese, aggiungendo che rifiutano qualsiasi presenza militare sul territorio palestinese.

I camion che trasportavano aiuti estremamente necessari per la Striscia di Gaza hanno iniziato ad attraversare un molo statunitense di recente costruzione ed entrare a Gaza per la prima volta.

La spedizione di venerdì è la prima di un’operazione che secondo le previsioni dei funzionari militari statunitensi potrebbe raggiungere i 150 camion al giorno, riferisce l’Associated Press (AP).

Ciò avviene mentre le restrizioni israeliane sui valichi di frontiera e i pesanti combattimenti hanno ostacolato la consegna di cibo e altri rifornimenti per sette mesi dall’inizio della guerra tra Israele e Hamas.

Ma gli Stati Uniti e i gruppi umanitari avvertono che il progetto del molo galleggiante non è un sostituto delle consegne via terra che potrebbero portare tutto il cibo, l’acqua e il carburante necessari a Gaza.

Leggi anche:  Bombardamenti israeliani a Gaza City: i corpi di 60 palestinesi ritrovati sotto le macerie
Native

Articoli correlati