Israele-Palestina, la pace delle "donne coraggio"
Top

Israele-Palestina, la pace delle "donne coraggio"

La pace, quella…

Israele-Palestina, la pace delle "donne coraggio"
Preroll

Umberto De Giovannangeli Modifica articolo

21 Maggio 2024 - 23.50


ATF

La pace, quella vera, giusta, duratura, o nasce dal basso o non è. La pace, quella vera, che è altro dall’assenza di guerra.  La pace giusta, quella che riconosce l’altro da sé, che sa trasformare il dolore in speranza, la rabbia in comprensione, la pace dei coraggiosi è quella che si riflette nell’appello congiunto di due associazioni di donne. Una israeliana, Women wage peace, l’altra palestinese, Women of the sun.

“Noi, donne israeliane e palestinesi, appartenenti a gruppi sociali diversi, siamo unite dall’aspirazione umana a un futuro di pace, libertà, uguaglianza, diritti e sicurezza per i nostri figli e le prossime generazioni. Noi crediamo che la maggioranza dei popoli delle nostre nazioni condivida le stesse aspirazioni. 

Per tale motivo, chiediamo ai nostri leader di ascoltare il nostro appello e di iniziare il prima possibile le trattative di pace con impegno serio per arrivare- in tempi ragionevoli – a una soluzione politica al nostro lungo e doloroso conflitto. 

Noi chiamiamo le/gli appartenenti ai nostri due popoli – palestinese e israeliano – e ai popoli limitrofi ad unirsi al nostro appello e di dimostrare il loro supporto alla fine del conflitto. 

Leggi anche:  Israele usa 'super bombe' a Gaza: per l'Onu siamo di fronte alla violazione delle leggi di guerra

Chiediamo a tutte le donne del mondo di appoggiare il nostro appello per un futuro di pace, di sicurezza, lavoro e rispetto per i nostri figli e per tutti gli abitanti delle zone a noi circostanti. 

Chiediamo a tutte le persone di pace del mondo, giovani, adulti, capi religiosi, leader ed educatori e tutti coloro per i quali la pace è importante di unire la loro voce al nostro appello. 

Invitiamo I nostri leaders ad aderire al desiderio di porre fine al conflitto palestinese-israeliano per arrivare ad una pace stabile giusta C’impegniamo a prendere parte attiva nei processi di negoziazioni e trattative fino al loro pieno compimento, in linea con la risoluzione dell’Onu 1325. 

Chiediamo ai nostri leaders di mostrare coraggio e di fare un cambiamento storico che tutti desiderano. Stringiamo le mani con determinazione e solidarietà̀ per fare tornare la speranza nei nostri popoli”.

Ogni parola è frutto di un vissuto di dolore e di speranza, di lutti e determinazione. È la pace che nasce dai cuori. La pace delle coraggiose.

Native

Articoli correlati