Russia, confermata la condanna al sociologo Kagarlitsky: era contro la guerra in Ucraina
Top

Russia, confermata la condanna al sociologo Kagarlitsky: era contro la guerra in Ucraina

La Corte suprema russa ha confermato la condanna a cinque anni di reclusione nei confronti del sociologo Boris Kagarlitsky, riconosciuto colpevole di «giustificazione del terrorismo». Non voleva la guerra in Ucraina.

Russia, confermata la condanna al sociologo Kagarlitsky: era contro la guerra in Ucraina
Boris Kagarlitsky condannato in Russia perché contro la guerra in Ucraina
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Giugno 2024 - 13.07


ATF

Bavaglio e repressione. La Corte suprema russa ha confermato la condanna a cinque anni di reclusione nei confronti del sociologo Boris Kagarlitsky, riconosciuto colpevole di «giustificazione del terrorismo». Lo riferisce l’agenzia Tass.

Kagarlitsky, di formazione marxista, si è dichiarato contrario all’intervento militare russo in Ucraina. Secondo il suo legale, l’accusa per cui è stato condannato si riferisce ad un post in cui analizzava le conseguenze militari dell’attentato al ponte di Crimea dell’ottobre del 2022.

In primo grado il sociologo, arrestato nel luglio dello scorso anno, era stato condannato solo a una multa di circa 6.000 euro, ma in appello gli era stata poi inflitta una pensa di cinque anni di reclusione, ora confermata.

Leggi anche:  Il Cremlino dice che la scelta di andare alle Olimpiadi di Parigi sarà presa individualmente da ogni atleta russo
Native

Articoli correlati