Paesi bassi, l'alleanza rosso-verde vince nettamente le elezioni e supera i reazionari razzisti di Wilders
Top

Paesi bassi, l'alleanza rosso-verde vince nettamente le elezioni e supera i reazionari razzisti di Wilders

 L'alleanza elettorale rosso-verde in Olanda, composta dai Socialdemocratici e dai Verdi ha vinto nettamente le elezioni europee: insieme, PvdA e GroenLinks, hanno vinto otto dei 31 seggi, uno in meno rispetto a cinque anni fa.

Paesi bassi, l'alleanza rosso-verde vince nettamente le elezioni e supera i reazionari razzisti di Wilders
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Giugno 2024 - 00.24


ATF

 L’alleanza elettorale rosso-verde in Olanda, composta dai Socialdemocratici e dai Verdi ha vinto nettamente le elezioni europee: insieme, PvdA e GroenLinks, hanno vinto otto dei 31 seggi, uno in meno rispetto a cinque anni fa.

Al secondo posto, il Partito della libertà (PVV), la destra radicale ed euroscettica del populista Geert Wilders, che ha ottenuto sei seggi. Cinque anni fa, il PVV non vinse alcun seggio e ricevette solo un mandato dopo la ridistribuzione dei deputati britannici dopo la Brexit.

I liberali di destra del VVD del primo ministro uscente Mark Rutte ha perso qualche punto ottenendo quattro seggi.

Anche gli alleati più piccoli della coalizione di Wilders, il populista di destra Farmer Citizen Movement (BBB) e il centrista New Social Contract (NSC), entrambi nuovi arrivati nell’arena europea, hanno conquistato un posto all’Europarlamento rispettivamente con due seggi e un seggio. Due seggi anche per il partito europeista Volt.

Leggi anche:  Storia di Mikael, 11 anni e nato ad Amsterdam: rischia la deportazione in Armenia per la stretta sui rifugiati
Native

Articoli correlati