Il Cremlino non nasconde la delusione per la mancata vittoria della beniamina Le Pen
Top

Il Cremlino non nasconde la delusione per la mancata vittoria della beniamina Le Pen

Lunedì il Cremlino ha dichiarato di non vedere in Francia una forte volontà politica volta a ripristinare le relazioni di Mosca con Parigi, ma che seguirà con interesse la formazione del nuovo governo francese dopo le elezioni nel paese.

Il Cremlino non nasconde la delusione per la mancata vittoria della beniamina Le Pen
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Luglio 2024 - 15.47


ATF


Lunedì il Cremlino ha dichiarato di non vedere in Francia una forte volontà politica volta a ripristinare le relazioni di Mosca con Parigi, ma che seguirà con interesse la formazione del nuovo governo francese dopo le elezioni nel paese.

Il National Rally (RN), nazionalista ed euroscettico di Marine Le Pen, accusato dagli oppositori di essere troppo morbido nei confronti della Russia, non è riuscito a vincere le elezioni anticipate domenica come avevano previsto i sondaggi, con un’alleanza di sinistra che ha inaspettatamente preso il primo posto in un parlamento sospeso. .

“La vittoria delle forze politiche che vorrebbero sostenere gli sforzi per ripristinare le nostre relazioni bilaterali è sicuramente migliore per la Russia, ma finora non vediamo in nessuno una volontà politica così brillante, quindi non nutriamo particolari speranze o illusioni al riguardo ”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

“In secondo luogo, è evidente che si sta verificando una deriva negli umori degli elettori francesi, una deriva davvero imprevedibile. Ma seguiremo con grande interesse la formazione dei governi, la formazione dei blocchi”.

Leggi anche:  Peskov: "Installare missili a lungo raggio in Germania porterà alla Guerra Fredda"

“La Francia è un paese molto importante nel continente europeo, quindi ovviamente tutto ciò che accade lì è interessante per noi.”

Mosca corteggia da tempo i leader dell’estrema destra politica europea ed è desiderosa di sfruttare ogni segno di divisione in Europa che potrebbe indebolire il sostegno all’Ucraina. Le Pen ha espresso in passato la sua ammirazione per il presidente Vladimir Putin.

Native

Articoli correlati