Guccini protagonista del primo giorno di Vicchio dei lettori
Top

Guccini protagonista del primo giorno di Vicchio dei lettori

Presenterà il suo libro "Tre cene" nel primo giorno di Vicchio dei lettori, la prima edizione all'interno del festival diffuso La città dei lettori.

Guccini protagonista del primo giorno di Vicchio dei lettori
Francesco Guccini
Preroll

redazione Modifica articolo

30 Agosto 2023 - 10.05 Culture


ATF

Il festival La città dei lettori ha portato a Firenze per la prima volta nella sua storia il Premio Strega e i suoi concorrenti, ha creato l’incontro tra autori e lettori e dato vita alla sezione di incontri Firenze dei lettori con tour letterari in città. ‏Ha introdotto per la prima volta in Italia il concetto di festival letterario con consapevolezza ambientale (con riduzione delle emissioni di CO2 prodotte creando insieme a Treedom la Foresta de La città dei lettori). ‏Il successo della prima edizione del festival, tenutasi nel 2018, ha permesso di inserire la manifestazione nell’elenco degli eventi letterari d’interesse nazionale ed ha mostrato quanto la città di Firenze con questo festival di alta qualità può essere nuovamente protagonista della scena letteraria italiana.

Quest’anno “La città dei lettori” toccherà 18 comuni della Regione Toscana, alcuni dei quali con meno di 2000 residenti e privi di librerie o attività connesse alla letteratura. L’appuntamento per l’edizione di Vicchio dei lettori è per il 31 agosto alle ore 21, in piazzale della Rimembranza, dove il celebre cantautore Francesco Guccini inaugurerà questa nuova sezione del festival presentando il suo libro edito da Giunti dal titolo “Tre cene”. In Tre storie, un coro di voci riunite in osteria per cogliere l’attimo fuggente di una serata tra amici, dagli anni Trenta, con la loro fame e la loro energia, fino alla soglia disillusa del nuovo millennio, passando dalle speranze dei Settanta, gli amici scherzano, ricordano, litigano, s’innamorano intorno a una tavola imbandita insieme a lui ci saranno Paolo Fabrizio Iacuzzi in collaborazione con il premio letterario internazionale Ceppo.

Leggi anche:  In Piazza Maggiore a Bologna torna il grande Francesco Guccini

 Fino al 3 settembre sono in programma talk e presentazioni in cui parteciperanno tantissimi altri artisti. Alcuni tra i protagonisti troviamo: Riccardo Cesari il 1° settembre che presenta il suo libro ‘Hai nascosto queste cose ai sapienti’ edito da Giunti in occasione del centenario della nascita di Don Lorenzo Milani; il 2 settembre con Alessandro Lo Presti e il suo ‘Manifesto contro l’immortalità’ edito da Betti editore, in cui la scienza incontra la tecnologia, mai come oggi queste due dimensioni hanno bisogno di incontrarsi, interrogarsi e interrogarci. Infine in chiusura -domenica prossima- ci sarà l’incontro tra Leonardo Gori, Marco Vichi e il direttore del festival Gabriele Ametrano per un’immersione in ‘Vite rubate’ edito da Guanda, un romanzo a quattro mani che racconta una drammatica realtà contemporanea, la storia di un difficile riscatto nell’Italia dell’immigrazione tra sfruttamento, violenza e corruzione.

Di Azzurra Arlotto

Native

Articoli correlati