Al-Sisi a Blinken: "Respingere il tentativo di mandare via i palestinesi dalle loro terre"
Top

Al-Sisi a Blinken: "Respingere il tentativo di mandare via i palestinesi dalle loro terre"

Lo ha affermato il portavoce della presidenza egiziana subito dopo l'incontro del segretario di Stato Antony Blinken con il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

Al-Sisi a Blinken: "Respingere il tentativo di mandare via i palestinesi dalle loro terre"
Blinken e Al Sisi
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Marzo 2024 - 12.29


ATF

Pace lontana e l’ombra del tentativo della destra israeliana di disfarsi dei palestinesi. «Garantire l’accesso degli aiuti umanitari alla popolazione della Striscia di Gaza e respingere in qualsiasi modo lo spostamento dei palestinesi dalle loro terre»: questi i principi più importanti su cui Usa ed Egitto concordano, nello sforzo comune di arrivare a un cessate il fuoco.

Lo ha affermato il portavoce della presidenza egiziana subito dopo l’incontro del segretario di Stato Antony Blinken con il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

Blinken è stato ricevuto questa mattina al palazzo presidenziale del Cairo insieme a una delegazione e il colloquio si è svolto alla presenza, da parte egiziana, del ministro degli Esteri Sameh Shoukry e del generale Abbas Kamel, capo dell’intelligence.

Durante l’incontro – ha riferito il portavoce – «si è discusso della situazione attuale nella Striscia di Gaza e degli ultimi sviluppi negli sforzi di mediazione congiunti con l’obiettivo di raggiungere un cessate il fuoco e lo scambio di detenuti».

Leggi anche:  Blinken in Israele: dopo Netanyahu summit con Gantz e Lapid, capi dell'opposizione

Al Sisi ha ribadito la «necessità di un cessate il fuoco immediato, evidenziando la catastrofe umanitaria e la carestia a cui sono esposte la Striscia di Gaza e i suoi abitanti, che minacciano la vita di civili innocenti, avvertendo sulle pericolose conseguenze di qualsiasi operazione militare nella Rafah palestinese». E ha sottolineato «la necessità di aprire gli orizzonti del percorso politico attraverso un intenso lavoro per attivare la soluzione dei due Stati e creare uno Stato palestinese indipendente su i confini del 1967 con Gerusalemme Est come capitale».

Blinken, secondo la presidenza egiziana, ha accolto con favore gli sforzi egiziani a favore di una tregua, «sottolineando l’impegno degli Stati Uniti al coordinamento e alla consultazione con l’obiettivo di ripristinare la stabilità e la sicurezza nella regione».

Native

Articoli correlati