Manifestazioni pro-Palestina in tutti gli Stati Uniti: bloccate strade e ponti
Top

Manifestazioni pro-Palestina in tutti gli Stati Uniti: bloccate strade e ponti

I manifestanti filo-palestinesi hanno bloccato le strade in Illinois, California, New York e nel Pacifico nord-occidentale, interrompendo temporaneamente i viaggi in alcuni degli aeroporti più utilizzati della nazione

Manifestazioni pro-Palestina in tutti gli Stati Uniti: bloccate strade e ponti
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Aprile 2024 - 10.07


ATF

I manifestanti filo-palestinesi hanno bloccato le strade in Illinois, California, New York e nel Pacifico nord-occidentale, interrompendo temporaneamente i viaggi in alcuni degli aeroporti più utilizzati della nazione, sul Golden Gate e sui ponti di Brooklyn e su una trafficata autostrada della costa occidentale.

A Chicago, i manifestanti si sono abbracciati e hanno bloccato le corsie dell’Interstate 190 che portano all’aeroporto internazionale O’Hare intorno alle 7 del mattino in una manifestazione che secondo loro faceva parte di un “blocco economico globale per liberare la Palestina”, secondo Rifqa Falaneh, uno degli organizzatori.

Il traffico nell’area della Baia di San Francisco è stato intasato per ore mentre i manifestanti hanno bloccato tutto il traffico di veicoli, pedoni e biciclette sul Golden Gate Bridge e si sono incatenati a fusti da 55 galloni pieni di cemento attraverso l’Interstate 880 a Oakland. I manifestanti che marciavano verso Brooklyn hanno bloccato il traffico diretto a Manhattan sul ponte di Brooklyn. A Eugene, nell’Oregon, i manifestanti hanno bloccato l’Interstate 5, bloccando il traffico sull’autostrada principale per circa 45 minuti.

Leggi anche:  La Federcalcio palestinese chiede alla Fifa di escludere Israele, entro luglio la risposta di un comitato di esperti

O’Hare ha avvertito i viaggiatori sulla piattaforma social X di prendere forme di trasporto alternative con il viaggio in auto “sostanzialmente ritardato questa mattina a causa dell’attività di protesta”.

Alcuni viaggiatori bloccati nel traffico hanno lasciato le auto e hanno percorso a piedi l’ultima tappa fino all’aeroporto lungo l’autostrada, trascinandosi dietro i bagagli.

Native

Articoli correlati