Israele ha accelerato la costruzione di insediamenti a Gerusalemme Est da quando è iniziata la guerra a Gaza
Top

Israele ha accelerato la costruzione di insediamenti a Gerusalemme Est da quando è iniziata la guerra a Gaza

Il governo israeliano ha accelerato la costruzione di insediamenti in tutta Gerusalemme Est, con più di 20 progetti per un totale di migliaia di unità abitative approvati o avanzati dall’inizio della guerra a Gaza sei mesi fa

Israele ha accelerato la costruzione di insediamenti a Gerusalemme Est da quando è iniziata la guerra a Gaza
Gerusalemme Est
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Aprile 2024 - 10.24


ATF

Il governo israeliano ha accelerato la costruzione di insediamenti in tutta Gerusalemme Est, con più di 20 progetti per un totale di migliaia di unità abitative approvati o avanzati dall’inizio della guerra a Gaza sei mesi fa, come mostrano i documenti di pianificazione.

Dietro tutti i progetti più grandi e controversi ci sono ministeri e uffici del governo israeliano, a volte in associazione con gruppi nazionalisti di destra con una storia di tentativi di sfrattare i palestinesi dalle loro case in alcune parti della città.

La rapida approvazione o costruzione di insediamenti illegali secondo il diritto internazionale rischia di danneggiare ulteriormente il rapporto di Israele con l’amministrazione Biden.

La guerra è stata innescata dagli attacchi a sorpresa di Hamas contro Israele il 7 ottobre che hanno ucciso 1.200 persone, per lo più civili.

“La rapidità di realizzazione di questi piani non ha eguali negli ultimi sei mesi”, ha affermato Sari Kronish, dell’organizzazione israeliana per i diritti umani Bimkom – Planners for Planning Rights. “Mentre molti enti governativi sono stati chiusi o hanno avuto operazioni limitate dopo il 7 ottobre, le autorità di pianificazione hanno continuato ad andare avanti, portando avanti questi piani a una velocità senza precedenti”.

Leggi anche:  Continua la marcia dei familiari degli ostaggi verso Gerusalemme da tutto Israele

I nuovi insediamenti offriranno case alla maggioranza della popolazione ebraica israeliana nelle parti di Gerusalemme che furono annesse unilateralmente da Israele nel 1980, e costituiranno probabilmente un ostacolo a qualsiasi tentativo di creare uno stato palestinese vitale con la parte orientale della città come capitale.

Native

Articoli correlati