Guterres sconvolto dall'escalation militare a Rafah chiede la fine del blocco degli aiuti umanitari
Top

Guterres sconvolto dall'escalation militare a Rafah chiede la fine del blocco degli aiuti umanitari

 Il Segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, "è sconvolto dall`escalation dell`attività militare a Rafah e dintorni da parte delle Forze di Difesa israeliane"

Guterres sconvolto dall'escalation militare a Rafah chiede la fine del blocco degli aiuti umanitari
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Maggio 2024 - 20.21


ATF

 Il Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, “è sconvolto dall`escalation dell`attività militare a Rafah e dintorni da parte delle Forze di Difesa israeliane” e chiede che “il valico di Rafah venga riaperto immediatamente e sia garantito un accesso umanitario senza ostacoli in tutta Gaza“. E’ quanto si legge nella dichiarazione del suo portavoce, Stéphane Dujarric.

Le proteste dalla Bolivia

 Il governo boliviano ha denunciato che 90 tonnellate di aiuti umanitari inviati per i palestinesi della Striscia di Gaza non sono stati distribuiti per un blocco imposto da Israele. Attraverso un comunicato ufficiale, la ministra degli Esteri boliviana, Celinda Sosa, ha dichiarato: ««Non posso non denunciare il blocco sistematico che Israele attua per impedire lo svolgimento delle operazioni umanitarie a Gaza».

«Impedire che gli aiuti umanitari raggiungano la popolazione di Rafah – ha aggiunto – costituisce una violazione molto grave dei diritti umani e peggiorerà la situazione dei palestinesi nella zona del conflitto».

Gli aiuti umanitari sono stati inviati via mare in Medio Oriente in base ad un decreto del novembre 2023, dopo che La Paz ha deciso di interrompere le relazioni diplomatiche con Israele adducendo l’esistenza di crimini contro l’umanità commessi nella Striscia di Gaza. La donazione, ha precisato il ministero degli Esteri boliviano, comprende fra l’altro alimenti come riso, olio, latte in polvere, acqua e medicinali essenziali.

Leggi anche:  Guterres (Onu) avverte che qualsiasi attacco a Rafah sarebbe inaccettabile
Native

Articoli correlati