Donna uccide un uomo a coltellate e si costituisce: "Mi difendevo da un'aggressione"
Top

Donna uccide un uomo a coltellate e si costituisce: "Mi difendevo da un'aggressione"

A Cosenza una quarantasettenne, Tiziana Mirabelli, ha accoltellato e ucciso un uomo, colpendolo all'addome e al petto. Ha raccontato di essersi difesa dall'ennesima aggressione del vicino di casa

Donna uccide un uomo a coltellate e si costituisce: "Mi difendevo da un'aggressione"
Preroll

globalist Modifica articolo

19 Febbraio 2023 - 17.30


ATF

Una vicenda ancora poco chiara: a Cosenza una quarantasettenne, Tiziana Mirabelli, ha accoltellato e ucciso un uomo, colpendolo all’addome e al petto.

La donna si è costituita ai carabinieri, accompagnata dal proprio legale, raccontando di avere colpito a morte il settantacinquenne Rocco Gioffré per difendersi da un’aggressione. Il fatto sarebbe avvenuto qualche giorno fa nell’abitazione della Mirabelli. Gli investigatori stanno vagliando il racconto della donna.

La donna ha raccontato di essere stata aggredita per l’ennesima volta. Sarebbe stata quindi costretta a difendersi usando il coltello da cucina, trovato poi dagli investigatori. Rocco Gioffrè era un vicino di casa, abitando nello stesso pianerottolo della donna. Il delitto, secondo quanto ammesso dalla Mirabelli ai magistrati, sarebbe avvenuto giovedì dopo che l’anziano avrebbe cercato di molestarla. 

Secondo il suo racconto, la donna ha inferto diversi fendenti contro Gioffrè colpito all’addome e al petto.

Leggi anche:  Sparatoria a Palermo, un morto e un ferito: fermati padre e figlio, sullo sfondo le scommesse clandestine
Native

Articoli correlati