Guerra di Gaza, l'Egitto annuncia: "Hamas ha accettato la proposta di cessate il fuoco, aspettiamo Israele"
Top

Guerra di Gaza, l'Egitto annuncia: "Hamas ha accettato la proposta di cessate il fuoco, aspettiamo Israele"

"La proposta di cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e di scambio di prigionieri e detenuti deve essere accettata. Le prime dichiarazioni di Hamas indicano che ha accolto positivamente la proposta di accordo e ora aspettiamo la risposta israeliana".

Guerra di Gaza, l'Egitto annuncia: "Hamas ha accettato la proposta di cessate il fuoco, aspettiamo Israele"
Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Giugno 2024 - 14.32


ATF

“Hamas ha accolto positivamente la proposta di cessate il fuoco a Gaza e ora aspettiamo la risposta di Israele”.

Lo ha annunciato il ministro egiziano degli Esteri Sameh Shoukry, oggi in visita a Madrid.  “La proposta di cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e di scambio di prigionieri e detenuti deve essere accettata. Le prime dichiarazioni di Hamas indicano che ha accolto positivamente la proposta di accordo e ora aspettiamo la risposta israeliana. La guerra nella Striscia di Gaza espone la regione al caos e le pratiche di Israele violano il diritto internazionale”.

“Ho apprezzato la posizione della Spagna a favore della causa palestinese, soprattutto dopo il riconoscimento dello Stato di Palestina. Dobbiamo rispettare le regole del diritto internazionale, rispettare le decisioni della Corte internazionale di giustizia e preservare il sistema di azione multilaterale internazionale. La guerra nella Striscia di Gaza ha avuto ripercussioni catastrofiche sul popolo palestinese”.

“Speriamo di risolvere la causa palestinese sulla base della soluzione dei due Stati e della creazione di uno Stato palestinese ai confini del 1967 con Gerusalemme-Est come capitale. La posizione egiziana è chiara nel respingere la presenza israeliana sul lato palestinese del valico di Rafah. Il trattato di pace con Israele è importante e va rispettato ed è difficile ripristinare il valico di Rafah senza un’amministrazione palestinese dall’altra parte”. 

Leggi anche:  Cosa c'entra Anna Frank con la guerra di Gaza? Una riflessione da Israele
Native

Articoli correlati