Bombe e fame a Gaza, Regno Unito contro Israele: "La pazienza è finita"
Top

Bombe e fame a Gaza, Regno Unito contro Israele: "La pazienza è finita"

David Cameron dirà al ministro israeliano Benny Gantz in un incontro a Londra che la pazienza del Regno Unito si sta esaurendo per la mancanza di aiuti umanitari che raggiungono la popolazione di Gaza.

Bombe e fame a Gaza, Regno Unito contro Israele: "La pazienza è finita"
David Cameron
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Marzo 2024 - 12.39


ATF

David Cameron dirà al ministro israeliano Benny Gantz in un incontro a Londra che la pazienza del Regno Unito si sta esaurendo per la mancanza di aiuti umanitari che raggiungono la popolazione di Gaza.

Il ministro degli Esteri, alla vigilia della visita di mercoledì, ha lanciato l’avvertimento ai colleghi in un dibattito a tarda notte, aggiungendo che Israele, in quanto potenza occupante a Gaza, ha il dovere, ai sensi del diritto umanitario internazionale, di fornire aiuti. Ha detto che la situazione era terribile e la gente stava morendo di fame.

La visita di Gantz a Washington e Londra ha fatto infuriare il suo rivale politico, il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, che afferma di non essere stato consultato al riguardo. Il viaggio a Londra dopo una visita di due giorni a Washington non è stato organizzato né dall’ambasciata israeliana né dal ministero degli Affari esteri.

La visita è stata interpretata come un segno dell’esasperazione di Joe Biden e dell’amministrazione britannica nei confronti di Netanyahu, sia per la sua riluttanza a consentire maggiori aiuti a Gaza, sia per il suo rifiuto di sostenere i piani occidentali per la futura amministrazione di Gaza se un cessate il fuoco prolungato fosse necessario. concordato.

Leggi anche:  Guerra di Gaza, Boldrini: "Israele accetti la risoluzione dell'Onu e fermi la carneficina del popolo palestinese"

Un sondaggio di Channel 13 di questa settimana ha mostrato che Gantz, ex ministro della Difesa e presidente del partito di Unità Nazionale di Israele, probabilmente otterrà 39 seggi alle elezioni, con Netanyahu che ne otterrà 17.

In segno dell’esasperazione degli Stati Uniti nei confronti del leader israeliano, a Gantz è stato riservato il tappeto rosso e sono stati concessi incontri con la vicepresidente Kamala Harris, il segretario di stato americano Antony Blinken e il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense Jake Sullivan. .

Intervenendo al termine di un dibattito sugli affari esteri durato sette ore, Cameron ha dichiarato: “Stiamo affrontando una situazione di terribile sofferenza a Gaza. Alcune settimane fa ho parlato del pericolo che questa situazione sfoci nella carestia e del pericolo che la malattia sfoci nella malattia. E ora siamo a quel punto, le persone muoiono di fame, le persone muoiono di malattie altrimenti prevenibili”.

Ha aggiunto: “Abbiamo chiesto agli israeliani tutta una serie di cose di fare, ma devo riferire che l’importo degli aiuti che hanno ricevuto a febbraio è stato circa la metà di quello ricevuto a gennaio. Quindi la pazienza deve scarseggiare e tutta una serie di avvertimenti devono essere dati a partire dall’incontro che avrò con il Ministro Gantz quando visiterà domani il Regno Unito”.

Native

Articoli correlati