L'attacco ucraino a Feodosia ha fatto una strage: 74 i marinai russi morti, 27 i feriti. Mosca aveva minimizzato
Top

L'attacco ucraino a Feodosia ha fatto una strage: 74 i marinai russi morti, 27 i feriti. Mosca aveva minimizzato

Mosca e i vertici militari avevano provato a minimizzare, ma l'attacco ucraino al porto di Feodosia è costato caro ai russi. Il bilancio emerge ed è pesante: 74 marinai sono stati uccisi, altri 27

L'attacco ucraino a Feodosia ha fatto una strage: 74 i marinai russi morti, 27 i feriti. Mosca aveva minimizzato
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Dicembre 2023 - 14.44


ATF

Mosca e i vertici militari avevano provato a minimizzare, ma l’attacco ucraino al porto di Feodosia è costato caro ai russi. Il bilancio emerge ed è pesante: 74 marinai sono stati uccisi, altri 27 sono rimasti feriti sulla nave da sbarco Novocherkassk nel porto di Feodosia, in Crimea.

Del resto, i video impressionanti apparsi in Rete davano la giusta dimensione dell’attacco, rendendo improbabili i comunicati ufficiali russi. Note al riguardo sono state pubblicate, ora, da “Televisione indipendente di Sebastopoli” e “Notizie di Sebastopoli”. La pubblicazione “Notizie di Sebastopoli” scrive anche che il comandante in capo della Marina, l’ammiraglio Nikolai Yevmenov, si è appellato al capo dell’amministrazione di Novocherkassk, Yuri Lysenko, con la proposta di dichiarare due giorni di lutto in città. Inoltre, il comandante in capo ha proposto di prendere in considerazione la questione dell’assistenza alle famiglie dei marinai deceduti che hanno prestato servizio sulla BDK.

Da parte sua, il Centro di resistenza nazionale ucraino ha pubblicato una lettera di Yevmenov a Lysenko, datata 29 dicembre, con contenuti simili, seppure la sua autenticità non è stata confermata.

Leggi anche:  Crimea: cinque ucraini condannati a 16 anni per aver passato informazioni militari a Kiev

Il comando dell’aeronautica militare delle forze armate ucraine il 26 dicembre aveva annunciato che l’aviazione ucraina, durante un attacco a Feodosia, aveva fatto saltare in aria la grande nave da sbarco Novocherkassk della flotta russa del Mar Nero, attacco sferrato con missili da crociera. Il Ministero della Difesa della Federazione Russa aveva replicato affermando che la nave era stata danneggiata “nel corso di un attacco delle forze armate ucraine, respinto”. Le fotografie e i video realizzati dopo l’impatto hanno invece mostrato una nave quasi completamente affondata. Pure dalle immagini satellitari del luogo dell’attacco da Novocherkassk, la nave scuola classe T-43 UTS-150 appare sommersa dall’acqua. Ufficialmente, i marinai morti non sono stati mai segnalati. Il canale Telegram Astra, citando proprie fonti, ha ricostruito che al momento dell’attacco sulla nave c’erano 77 marinai.

Native

Articoli correlati