In Russia una legge per annullare il trasferimento della Crimea all'Ucraina fatto dall'Unione sovietica nel 1954
Top

In Russia una legge per annullare il trasferimento della Crimea all'Ucraina fatto dall'Unione sovietica nel 1954

Un disegno di legge presentato al Parlamento bicamerale russo annullerebbe - per la Federazione russa - lo storico trasferimento della Crimea all'Ucraina nel 1954, un anno dopo la morte di Stalin.

In Russia una legge per annullare il trasferimento della Crimea all'Ucraina fatto dall'Unione sovietica nel 1954
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Marzo 2024 - 11.06


ATF

Un tentativo di legittimazione a posteriori dell’annessione illegale. Un disegno di legge presentato al Parlamento bicamerale russo annullerebbe – per la Federazione russa – lo storico trasferimento della Crimea all’Ucraina nel 1954, un anno dopo la morte di Stalin.

“Siamo giunti alla conclusione che l`atto del 1954 può essere annullato dall`Assemblea Federale della Federazione Russa, inoltre, la Corte Costituzionale della Federazione Russa può valutare la legalità del trasferimento della Crimea alla Repubblica socialista sovietica ucraina“. Lo ha detto a Ria Novosti Sergei Tsekov, senatore della regione di Crimea.

 Il disegno di legge volto a invalidare e rendere illegale la decisione storica – voluta da Nikita Krusciov – all’epoca Segretario generale del PCUS – di trasferire la regione della Crimea alla Repubblica socialista sovietica ucraina è stato presentato alla Duma di Stato e pubblicato nel database elettronico della Duma.

Il progetto – che trasformerebbe ai sensi della legge russa l’annessione unilaterale russa della Crimea del 2014 in una pura formalità – afferma che la decisione di includere la Crimea nella Rss ucraina non ha valore legale, poiché è stata presa in violazione dell’allora Costituzione dell’URSS.

Leggi anche:  Crimea: cinque ucraini condannati a 16 anni per aver passato informazioni militari a Kiev
Native

Articoli correlati